LAMBERTO FRESCOBALDI

BOLGHERI “Un po’ contadini, un po’ viticoltori e oggi un po’ osti …” così Lamberto Frescobaldi ha commentato con vivacità la notizia dell’apertura del primo ristorante a marchio “Ornellaia” al mondo, a Zurigo, nella Bahnhofstrasse, una delle vie più lussuose ed esclusive del mondo. La Svizzera  perché il progetto nasce in collaborazione con “Bindella”, l’azienda specializzata in gastronomia e vino guidata da Rudi Bindella che, fin dalla prima annata, commercializza i vini di Ornellaia in Svizzera. Bocche cucite, è tutto top secret, infatti si dovrà attendere fino a gennaio 2018 per l’inaugurazione ufficiale del locale di cui si cominceranno a conoscere particolari descrittivi entro fine anno. Si tratta comunque di un punto di ristoro che punta ad esaltare la gastronomia toscana, dove si troveranno grandi classici ma anche rivisitazioni in chiave contemporanea. Un menu per tutti i gusti insomma accompagnato rigorosamente dai vini  prodotti nella tenuta bolgherese. Un altro prestigioso step per una delle aziende più blasonate al mondo. Ornellaia e Masseto (assieme al parente Sassicaia, nel suolo dorato di Bolgheri) guidano tutte le classifiche come top quality, in fatto di produzioni vitivinicole. Aziende portabandiera del mercato del lusso, bottiglie considerate un investimento sicuro nel tempo, senza rivali nel circuito delle aste e del collezionismo. E con un tocco di glamour. Sono tra i “Supertuscan” preferiti anche dalle grandi star holywoodiane, come Brad Pitt e George Clooney (che lo scelse per il brindare al proprio matrimonio con Amal a Venezia), ma anche da capi di stato quali la cancelliera Angela Merkel e l’ex presidente Barack Obama, fino ad arrivare a noti personaggi sportivi come i pluripremiati allenatori di calcio Carlo Ancelotti e sir Alex Ferguson. Tendenze, mode, che si traducono in preferenze assolute. Per esempio si sceglie il vino anche in base all’etichetta. Questo almeno secondo la curiosa e recente ricerca di Spot & Web, portale di marketing e advertising.  Il secondo posto va proprio ad Ornellaia grazie alla “O” sovrastata dalla corona, che distingue la tenuta di Bolgheri tra gli stemmi preferiti e più in vista nel panorama vinicolo internazionale. L’azienda fondata nel 1981 da Lodovico Antinori, verso la fine del ’99 passò nelle mani del  colosso californiano Mondavi, a cui si unì la famiglia Frescobaldi che nel 2005 rilevò le quote di maggioranza. E’ solo una delle tenute di proprietà della famiglia  al fianco di Attems (Friuli), Masseto, Danzante, Luce della Vite (recentemente acquisita a Montalcino) e delle sei  Tenute toscane Nipozzano, Castelgiocondo, Pomino, Ammiraglia, Castiglioni, Remole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.